Archivi del mese: novembre 2008

Poesia di Natale

    L’agnello belava dolcemente. L’asino, tenero, si allietava in un caldo chiamare. Il cane latrava quasi parlando alle stelle. Mi svegliai. Uscii. Vidi orme celesti sul terreno fiorito come un cielo capovolto. Un soffio tiepido e soave velava l’alberata: … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 5 commenti

Figlio unico

    Sono figlio unico. Mi piacerebbe anche dire che sono UN figlio unico, nel senso di FIGLIO STRAORDINARIO. In realtà, non credo di esserlo. Non sono riuscito a laurearmi nei tempi previsti, non so se e quando ci riuscirò. … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Contro le violenze di ogni genere

    "Ma ficca li occhi a valle, ché s’approccia la riviera del sangue in la qual bolle qual che per violenza in altrui noccia."   O cieca cupidigia ed ira folle, ché sì ci sproni ne la vita corta, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Freddo fuori, freddo addosso

    Continuano le nottate gelate… oggi ha piovuto tutto il giorno. Accompagnare mia madre a far compere è un’attività piacevolissima, ma con tutta quest’acqua gelata… credo di avere la febbre. Ho le dita gelate, faccio quasi fatica a premere … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 3 commenti

Un mese al Natale – un po’ di “professoraggine”

    Tra un mese esatto sarà Natale. Il giorno di Natale! Il 25 dicembre. Ora, consentitemi un po’ di "professoraggine". Consentitemi di parlare di qualcosina di STORICO, sul Natale. Spero che vi possano sembrare cose interessanti come sono sembrate … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Quanto piove!

      Oggi qui c’è una pioggia tremenda, implacabile, da quando mi sono svegliato. Questo mi ha fatto tornare alla mente dei versi poetici…     "Io sono al terzo cerchio, de la piovaetterna, maladetta, fredda e greve;regola e … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Decorazioni di Natale

    Le decorazioni dell’albero di Natale acquistano valore quando diventano cimeli, tirati giù dal solaio ogni anno, un po’ più rovinati dal ripetuto uso, ma che valgono per il loro peso nella memoria.     Peter Gray (1928)   … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento