Commento ad un articolo terribile (dono di Annadigiugno)

 
 
 
Ho copiato questo articolo dal blog della mia carissima amica ANNADIGIUGNO. Spero che mi perdonerà. L’ho fatto perchè l’argomento mi sta profondamente a cuore e perchè vorrei poter dire la mia sulla questione:
 
 

Donna te la sei cercata

di Monica Lanfranco

Ma sì, facciamola finita con queste lagne. Ora è finalmente certificato da una indagine accurata: in Italia il 55% degli uomini, il 33% delle donne e ben il 74% dei giovani sotto i trent’anni lo dice apertamente, e si tratta di una persona su tre. Sono le donne che si cercano la violenza, se sono troppo disinibite, libere, scollate e ambigue. Insomma, alle volte le vittime "possono dare la colpa a loro stesse per l’aggressione subita". Tanto che, "se fossero meno provocanti, le violenze sessuali si ridurrebbero in modo drastico".
Questo, nero su bianco, emerge dalla ricerca durata tre anni, resa nota dall’Airs (Associazione italiana per la ricerca in sessuologia) dal titolo "Dalle molestie sessuali allo stupro", un lavoro che ha coinvolto con un questionario ad hoc tremila persone, per individuare le principali variabili all’origine della violenza sessuale. Gli stessi vertici dell’associazione sono allarmati. «Fra le risposte che ci hanno sorpreso e sconcertato maggiormente, – ha detto il presidente dell’Airs Avenia, c’è questa sorta di colpevolizzazione della vittima. Alla domanda 24 (Secondo lei, le donne sono spesso libere e ambigue sessualmente e ciò le rende alle volte responsabili della violenza sessuale che possono subire?) il 55,8% degli uomini ha risposto affermativamente, come pure il 43% delle donne e il 75% dei giovani. Dunque non stupisce troppo che poi – prosegue il sessuologo – il 56% dei maschi pensi che, se le donne fossero meno provocanti, la violenza sessuale diminuirebbe. La pensa così il 33% delle donne e il 74% dei giovani. Ci aspettavamo una piccola percentuale di giudizi di questo tipo, ma non certo dati simili».
Dal sondaggio emerge, inoltre, che per il 15,7% degli uomini e il 10% delle donne l’imposizione di un rapporto alla moglie o fidanzata non sia violenza. Per questa percentuale di uomini non c’è nulla di sbagliato, e per le donne non esiste motivo di ribellarsi. Ancora: sguardi, fischi e atteggiamenti che mettono a disagio la vittima per il 50% degli uomini non sono molestie, un’idea condivisa dal 43% delle donne.
Che serve aggiungere ancora, per avere la certezza che nella nostra cultura ormai è maggioritaria l’opinione che l’aggressività, la misoginia e il sessismo di parole, sguardi e allusioni esplicite sono da considerarsi normali e accettabili nelle relazioni tra i generi e che un molestatore, anche solo a parole, è a livello psicologico già un violentatore? A che serve sottolineare che, conclude la ricerca «in una società violenta le aggressioni sessuali aumentano; allusioni pesanti e un linguaggio irrispettoso devono far risuonare un campanello d’allarme nelle potenziali vittime».

 
 
 
 
 
Io sono un uomo. Almeno, biologicamente è così. Sono un maschio eterosessuale. Lasciatemi dire che provo orrore e schifo verso ogni forma di violenza sessuale. Trovo lo stupro ancora peggiore dell’omicidio, perchè, a differenza di quest’ultimo, mira a distruggere non il corpo, ma lo spirito.
Non c’è niente di più laido, di più vigliacco, di più miserabile. Non esiste NESSUNA giustificazione, di nessun tipo. Sono disgustato al solo pensiero che possano esistere uomini che violentano le donne. A voi tutte vorrei segnalare, tra l’altro, il bellissimo libro di Franca Rame "Una vita all’improvvisa", dove c’è la descrizione terribile e cruda del suo stupro. Qualcosa che gela il sangue e che prende per petto ciascuno di noi e ci dice "Guarda! Guarda a che bassezze arriva l’essere umano!".
Piccolissima parentesi, però… a me fa anche profondamente schifo una Cristina del Grande Fratello che dice "Io ho successo perchè ho la faccia da porca!". Credo che sia un’altra forma di abberrazione, certo, infinitamente meno grande, ma altrettanto disturbante.
Oh, fermi!
Non dico che una simile ochetta meriterebbe di essere stuprata! NIENTE giustifica lo stupro. Non c’è cosa più abbietta.
Però, se mi parlate di aumento delle donne disinibite, dico che è grave e brutto anche quello. Che abbrutisce l’aspetto migliore della femminilità. Poi, lo sapete, io con il sesso in generale ce l’ho… ma questa è un’altra storia.
Io non voglio essere di quel 74%. Non lo sono. Ma non voglio nemmeno guardare il Grande Fratello, o essere come le mamme che incitano le figlie a mandare book fotografici a politici…
Io voglio essere io!
 
 
Ecco, questo è quello che ho risposto e che ho pubblicato sul post di Anna. Credo che le mie parole possano creare ambiguità e voglio parlarne ancora di più.
Vedete, il maschio è una creatura debole e squallida. Da sempre, nella storia, il maschio ha tentato di picchiare e umiliare la donna perchè gli faceva paura. Paura ancestrale! Immaginate a tutta la letteratura mitologica… dee madri spietate che torturano i mortali dopo aver fatto l’amore con loro (c’è Afrodite, che azzoppò Anchise!)… donne che uccidono i mariti nella vasca da bagno… tutte favole inventate per giustificare il timore davanti a qualcosa che gli era oggettivamente SUPERIORE, la DONNA!
Infatti la donna è più sensibile, più dolce, più intelligente… più tutto!
Solo in una cosa il maschio era superiore… nella potenza fisica dei muscoli… e con quella ha sempre schiacciato la donna.
Anche ora.
Vedete, io sono DAVVERO convinto che gli stupri siano in aumento perchè i costumi sono più disinibiti. E QUESTA NON E’ UNA GIUSTIFICAZIONE! Questo è l’errore di fondo! Pensare che una causa sia una giustificazione!
Il sesso oggi è diventato una cosa banalissima, una cosa che fanno tutti in mille modi e in mille guise… le ragazze evidenziano una voracità sessuale che fa spavento (avete mai visto una chat erotica? Avete idea di quante ragazzine minorenni si vantino del numero di organi sessuali maschili che hanno assaggiato? Andate a vedere! Molte sono figlie di famiglie per bene!).
Tutto è dilatato. In quest’ottica, uno stupro diventa per dei simpatici MISERABILI ESSERI COSIDDETTI UMANI una cosa meno grave. Capite? E’ un passaggio mentale!
Non è una cosa giusta! E’ la descrizione di un fenomeno!
Avete idea di quante persone fanno sesso in discoteca? Tante! Dato che tutti si convincono che BISOGNA fare sesso, perchè sennò si è dei falliti… ecco la bulimia sessuale… che degenera in violenza!
Non è una giustificazione… è una causa!
Come quando c’è la miseria… c’è chi ruba di più! Non è giustificato il ladro… ma la miseria è la causa!
Così la miseria morale e sessuale genera la causa degli stupri!
 
 
Che poi, lasciatemi dire una cosa ancora più personale… io preferirei morire piuttosto che pensare di far del male ad una donna. Io che ho TANTO sofferto per le donne, pagherei qualunque cosa per poter amare una donna ed essere riamato.
Accetterei pure di non fare sesso mai, per tutta la vita, con quella donna, purchè lei mi ami.
 
 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Commento ad un articolo terribile (dono di Annadigiugno)

  1. Zrcadlo ha detto:

    Qui non commenterà nessuno, temo, perchè il post ha un titolo diverso da quello presentato in origine… perciò è molto più difficile accederci!Io non aggiungo altro… ho parlato fin troppo…

  2. Emanuela ha detto:

    Vorrei potermi sedere con te e discutere su questo argomento, ammiro la tua sensibilità, esponi le tue idee in modo chiaro, ma questo problema ha radici più profonde.Quando avremo finito di raccogliere dati, metterò un post. Spero di delucidare gli angoli bui della mente delle gente che ancora non ha capito.Ti stringo in un abbraccio ti auguro una buona giornata, e grazie della tua sensibilità.

  3. Raffaella ha detto:

    tesoro…eccomi ti incollo ciò che ho scritto da Anna:Raffaella Razziniha scritto: PS. in comunità aevo una ragazzina di 12 anni cerebrolesa e anche diabetica abustata da padre…questo quando le forze dell’ordine lo hanno preso ha detto < l’ho trovata nel letto…pensavo fosse mia moglie…> Questa ragazzina dimostrava ca 8 anni …cerebrolesa …vi rendet conto???? Mi fermo qui…. Raffaella Razziniha scritto: Non ho parole!!! Oddio le avrei..eccome ne avrei da scrivere e da dire.Dico solo che nessuna donna cerca lo stupro volontariamente con comportamento o con il suo look.Ho visto in comunità (dove sono stata per anni volontaria ) bambini e bambine stuprate…donne vittime di questa violenza nel corpo e nell’anima…ricordo ancora queglio occhioni sbarrati e piendi di terrore…Come può ‘uomo essere peggio di una bestia???

  4. Zrcadlo ha detto:

    Grazie anche a te, Raffaella… la mia cara zietta!Ho già detto e lo ripeto: la luce del sole stessa dovrebbe avere ribrezzo a illuminare un orrore come questo essere cosiddetto umano che è il padre…Agghiacciante!

  5. Annadigiugno ha detto:

    Hai toccato un argomento molto importante…cosa ci ha portato, nella nostra società a questa mercificazione del sesso? perchè sono scelti come modelli donne vestite di pochi centimetri di stoffa che mostrano il mostrabile e che della propria bellezza fann spesso merce di scambio? E perchè molte giovani donne si adattano ad un tale modello, mettendo al primo posto la fisicità piuttosto che la mente e la cultura e la bellezza unica del prorpio esser? perchè siamo bombardati da puppicità che anche per vendere un cerotto ti mostra un seno o delle gambe?Come hai ben detto è questa cultura così assorbita dai giovani a generare poi una percentuale statistica dove la donna è vista solo come un corpo e se si mostra deve essere punita perchè se l’è cercata e così tutti assolti e si ricomincia la prpria vita normale, mentre la vittima non avrà più un futuro ferita nell’anima più che nel corpo.Quello che va capovoltoè il pensiero e la cultura dei nostri giovani, sottolinere con l’esempio che l’amore non è mai sopraffazioone ma scelta e dono di sè, che il sesso è bello quando è scelto e consenziente, e che la scelta deve essere fatta con la mente ed il cuore prima che con il corpo.Non sei diverso se non hai fatto mai l’amore prima di 16 anni o anche più, non sei un freack, non sei anornale, eppure cominciare le prime esperienze sempre prima sembra una corsa verso la quale vanno i nostri anbini, perchè a 12 13 anni sono solo bambini… ma sto uscendo fuori dall’argomento, che certo è amplissimo e tocca vari aspetti. Ti ringrazio per aer ripreso l’articlo ed avelo fatto tuo, più si conosce meglio è, sempre.Annamaria

  6. Jessica ha detto:

    Buongiorno! :-)Inizio col ringraziarti per le letture che fai da me e per le parole che mi lasci, per ciò che ne fai trasparire.Per me è importante.Ma passiamo a te.Mi piace quello che scrivi, come lo scrivi, i pensieri che girovagano nella tua testa e si posano dolcemente sul foglio!Complimenti davvero.Tornerò presto, senza dubbio, ma fallo anche tu, eh! ;-)1bacione!

  7. Zrcadlo ha detto:

    Cara Anna, hai detto tante cose così giuste e così vicine al mio pensiero, che non potrei dire altro!

  8. Zrcadlo ha detto:

    Cara Jessica, grazie per i tuoi complimenti… certo che tornerò a trovarti… come spero che farai tu con me!

  9. ☆gιαииα☆ ha detto:

    Buongiorno e complimenti davvero per quello che scrivi e come lo scrivi…..mi piace………vengo spesso a leggerti……..è vero Anna ha detto tante cose giuste…… giustissime…… ma anche Raffaella…… nessuna donna cerca lo stupro volontariamente sia con il comportamento sia con il suo look……. purtroppo tante ragazze vengono stuprate anche se sono vestite e non mostrano le gambe o il seno, io penso piuttosto che siano proprio gli uomini………..(meno male non tutti) non so se avete sentito tempo fa alla tv addirittura una donna di circa 80 anni, queste cose mi fanno proprio orrore non so csa farei a questi uomini lasciamo perdere che è meglio. Ciao un abbraccio caloroso e un sorriso.

  10. angela ha detto:

    belle parole,,complimenti a tutte due,,,,,che vuoi commentare..sono cose giuste,,,,la violenza di ogni tipo ,non dovrebbe esistere.sulle donne,,sui bambini,,,,,,sù tutto ,,,,,,grazie elle belle parole che hai dedicato alle donnebuon pomeriggio……..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...