FILOLOGO DEL WEB: M’AGGIO ACCATTATO NU PARO ‘E RECCHINE

Continua il mio lavoro di filologo del web… ora vi presento una canzone del secondo dopoguerra napoletano. La vecchia domestica di mia nonna, che era stata ragazzina in quegli anni (parliamo del 1943/1945), la canticchiava spesso. Era una vecchia signorina, diciamo una zitella, che non aveva mai conosciuto (in senso biblico) uomo… e giocare sull’argomento la faceva terribilmente ridere. Maria, si chiamava, Maria Baldo. Le ho voluto un bene enorme, è mancata 11 anni fa… Dio benedica la sua anima!

Canzone popolare napoletana del secondo dopoguerra

M’aggio accattato ‘nu paro ‘e recchine
l’aggio accattato apposta pe’ te
ma po’ sapenno ca t’ ‘a faie cu ‘e marrucchine
chilli ricchine ‘ ‘e ttengo pe’ me
M’aggio accattato ‘nu paro ‘e calosce
L’aggio accattato apposta pe’ te
ma po’ sapenno ca faje mmiez’ e’ cosce
chelli calosce m’ ‘e ttengo pe’ me
M’aggio accattato ‘o profumo francese
l’aggio accattato apposta pe’ te
ma po’ sapendo ca t’ ‘a faje cu ‘e zelandese
chillo profumo m’ ‘o ttengo pe’ me

M’aggio accattato brillante e zaffire
l’aggio accattati apposta per te
ma po’ sapendo ca t’ ‘a faje cu ‘e nire
chilli zaffire m’ ‘e ttengo pe’ me

M’aggio accattato ‘nu paro ‘e casette
l’aggio accattato apposta pe’ te
ma po’ sapenno ca fai int’ ‘a camionetta
chelli cazette m’ ‘e ttengo pe’ me.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...